Scopri la meravigliosa Patrasso

Il mio viaggio ha avuto inizio nella meravigliosa città di Ancona, per raggiungere in traghetto il Peloponneso e approdare nel porto di Patrasso. Ho scelto tra i tanti traghetti da Ancona a Patrasso quello più comodo per le mie esigenze, le linee marittime collegano perfettamente questa tratta, e Patrasso è raggiungibile in circa ventuno ore. Per chi ha la necessità, come me e la mia famiglia, di portare molti bagagli e soprattutto la macchina al seguito si tratta della scelta di viaggio più comoda e conveniente: dopo l’imbarco puoi goderti tranquillamente quasi una giornata di svago e riposo, a bordo di uno dei traghetti più confortevoli che abbia mai provato. Essendo arrivati all’imbarco con un certo anticipo, inoltre, abbiamo avuto modo di visitare anche i dintorni del porto di Ancona e di apprezzarne la bellezza.

Patrasso è una delle destinazioni più interessanti della costa greca, oltre ad essere una delle città più facilmente accessibili per noi italiani, proprio grazie ai frequenti traghetti che la mettono in collegamento con le nostre coste. Io l’ho scelta per una vacanza con la mia famiglia perché è una città tranquilla e piacevole da visitare con i bambini, oltre al fatto di essere un ottimo punto di partenza per chi vuole spostarsi alla visita di altri punti di interesse del Peloponneso. La parte più bella da vedere è sicuramente il litorale che si estende, una volta attraccati, lungo il lato sinistro del porto. La zona è piena di spiagge di facile accesso, costellate di localini e bar molto caratteristici e pieni di vita. Una passeggiata fino alla località di Rio, quartiere marino noto per la movida notturna, è stato un ottimo modo di impiegare una delle mie giornate di vacanza a Patrasso.

Prima di organizzare il mio viaggio ho voluto approfondire un pochino le mie conoscenze sulla storia della città e ho scoperto che Patrasso è stata a lungo sotto la dominazione di Venezia e dei Turchi. Le influenze di queste due dominazioni si notano in molte delle bellezze architettoniche che la caratterizzano. Il monumento più famoso, però, risale a un’epoca più recente: la Basilica di Sant’Andrea, che raccoglie le reliquie del Santo al quale è dedicata, è una delle chiese più maestose e importanti dell’intera Grecia. Sicuramente vale la pena visitarla, anche solo per dare uno sguardo alla sua facciata imponente e ai bellissimi interni. Gli amanti della cultura, inoltre, potranno fare un salto ai due musei più importanti della città: il Museo Archeologico e quello di Scienza e Tecnologia. L’antica acropoli di Patrasso, infine, riserva una delle più belle viste panoramiche e un interessante teatro romano ancora utilizzato per spettacoli e rappresentazioni.